Costituzione ed esperienza


Costituzione ed esperienza[modifica | modifica sorgente]disturbi mentali, e quindi dei processi legati alla loro genesi. Freud considerava la psicodinamica come un'eredità della natura umana, visto che definì una serie di meccanismi prettamente "regolari" fra le persone (meccanismi di difesa, natura del conflitto psichico, organizzazione delle istanze psichiche). L'esperienza, in questo senso, interverrebbe a deviare, spostare o arricchire i percorsi soliti dell'attività psichica, orientata verso un oggetto o un obiettivo.libido orale, lo porterà a ricercare il piacere della stimolazione oro-alimentare. Le ripetute esperienze dell'allattamento incideranno sulla personalità del bambino e dell'adulto, determinando alcune caratteristiche riconoscibili.inconscio nei processi psicodinamici del bambino, riconoscendogli delle competenze psichiche superiori e già organizzate, di natura perciò costituzionale e individuale. È comunque possibile sostenere che gli aspetti inerenti alla psicodinamica siano per lo più costituzionali, dal momento che le attività principali, i meccanismi ed i processi psichici sembrano essere gli stessi per ogni persona, delineando fra l'altro una continuità fra "normalità" e "patologia" nella psicologia, dal momento che le stesse funzioni che regolano la vita psichica dei cosiddetti "sani" possono portare a dei disturbi psichici.

© LSC 2015 - Cell. 346-6675199 - psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista con studio a Lodi e a Milano - Partita IVA 13081590153