Disturbi isterici (istrionici) di personalità

Nel disturbo isterico di personalità la persona è dominata da preoccupazioni legate al genere, alla sessualità, al potere. Appare con modalità eccessive e alla ricerca di attenzione, o in alternativa come naif, convenzionale, inibita. Tende a sentirsi debole, piena di difetti, svalutata a causa del proprio genere sessuale, e giudica le persone del genere opposto come potenti, eccitanti, invidiabili e che incutono rispetto. Vive grandi conflitti in relazione all’intimità sessuale, a causa di un’inconscia vergogna rivolta al proprio corpo sessuato e del timore di ricevere danno dall’altro, che è percepito come potente. La persona con funzionamento psicologico isterico pụ essere sessualmente evitante e non responsiva, oppure al contrario ostentare la propria sessualità in modo esibizionistico nell’intento di contrastare una vergogna e una paura inconsce. Sentimenti e desideri sono pensati con angoscia. Spesso il terrore di essere sopraffatti dagli affetti è espresso in uno stile drammatizzante nel modo di conversare, come se vi fosse un atteggiamento inconscio di derisione attraverso l’esagerazione. Lo stile cognitivo pụ essere impressionistico. 

© LSC 2015 - Cell. 346-6675199 - psicologo, psicoterapeuta e psicoanalista con studio a Lodi e a Milano - Partita IVA 13081590153